Audio – Pronto mondo? In motocicletta per le strade del Congo

Pronto mondoIntervista del Centro Missionario diocesano di Padova a padre Renzo Busana

Pubblicato il 13 giu 2015 – 

Spazi sconfinati, strade dissestate, un’umanità di incontrare.
L’Africa di oggi, tra sviluppo e povertà estrema, è da quasi dieci anni la casa di Renzo Busana, padre dehoniano nato a Saonara 52 anni fa, ora missionario a Babonde, in Congo, nella diocesi di Wamba. A bordo della sua motocicletta incontra ogni giorno i quarantadue villaggi, in un raggio di trenta chilometri, che compongono la sua parrocchia.

Tra le sue attenzioni la formazione dei catechisti e degli insegnanti, la salvaguardia dell’etnia dei pigmei e la lotta alla malnutrizione. In questa puntata di “Pronto: Mondo?” la voce di un’Africa tanto diversa dagli stereotipi, eppure così vicina.
Renzo Busana nasce a Saonara, in provincia di Padova, il 10 agosto 1963. A 22 anni, il 29 settembre 1985, entra nella famiglia denohiana con la professione religiosa: verrà ordinato sacerdote il 15 settembre 1990.
Dopo sedici anni di attività pastorale in Italia, chiede ai superiori di rispondere a una chiamata che ha sempre sentito dentro di sé: partire per la missione. Nel 2006 parte per il Congo, nella missione di Babonde, nella foresta equatoriale, dove i dehoniani operano fin dal 1904, dopo essere giunti nel paese nel 1897. A bordo della sua motocicletta viaggia per i più di quaranta villaggi che compongono la sua immensa parrocchia. Ad affiancarlo altri dehoniani, congolesi di nascita.