Padre Bernardo Longo

Longo 6

 Longo 5

 

longo 4

 

PADRE BERNARDO LONGO (1907-1964)

Nato a CurLongo 12tarolo (PD) nel 1907, Bernardo Longo partì per l’Argentina appena due anni dopo la sua ordinazione sacerdotale avvenuta nel 1936. Nello stesso anno, però, date le circostanze avverse dovute all’imminenza della guerra, egli decise di prendere la strada dell’Africa. La zona dell’alto Zaire (ex Congo belga) divenne così il suo campo di missione. Nel 1939 riuscì a fondare una missione nel piccolo villaggio di Nduye nel cuore della foresta dell’Ituri, dove visse per ventisei anni, fino alla morte. Questa missione raccoglieva tribù e gruppi etnici piuttosto dissimili: dai walesi ai pigmei, a neri arabizzati e altri di confessione protestante. Quale frutto di duro lavoro, sorsero un po’ alla volta una chiesa, una casa per i padri e per le suore che nel frattempo avevano raggiunto padre Longo, una scuola per ragazzi, una per ragazze e un dispensario e poi anche un’officina e una scuola per fabbri-meccanici.

Ma la situazione politica dello Zaire era piuttosto instabile: dopo l’indipendenza raggiunta nel 1960 il paese era caduto nell’anarchia più assoluta e la ribellione cominciava a serpeggiare. Gli anni che seguirono videro la trucidazione e il massacro di moltissima gente , tra questi anche parecchi missionari, incluso Padre Longo.

Il 29 ottobre del 1964 padre Longo e le suore della sua missione furono arrestati. Processato a Mambasa, davanti a un cosiddetto tribunale del popolo, in mezzo a gente ammutolita dal dolore ed esterrefatta per le violenze dei simba, egli fu condannato a morte e all’incrocio principale delle strade di Mambasa, fu selvaggiamente trucidato con due pallottole alla testa e numerosi colpi di lancia. La sua salma fu sepolta nel cimitero di Mambasa da un infermiere protestante, suo amico, ed in seguito traslata presso la chiesa di Nduye dove oggi riposa.

 Longo 9Longo 8
 longo 3  Longo 10
 Longo 7  Longo 11

Continue reading “Padre Bernardo Longo”

Mappa missione di Babonde

La missione di Babonde si trova nella Repubblica Democratica del Congo

Babonde Stradale

La Repubblica Democratica del Congo  è uno Stato dell’Africa Centrale. Si estende dall’oceano Atlantico alle pianure dell’est e coincide per la maggior parte al bacino del fiume Congo. Il nord del paese è una delle più grandi aree di foresta equatoriale al mondo, la zona orientale costeggia il grande rift est-africano, area di montagne, di colline, dei grandi laghi ma e anche dei vulcani. Il sud e la zona centrale, area di savana alberata, forma un altopiano ricco di minerali. Nella parte estrema ad ovest, in una quarantina di chilometri a nord della foce del fiume Congo si sviluppa la costa sull’Oceano Atlantico. Confina a nord con la Repubblica Centrafricana, a nord-est con il Sudan del Sud, a est con l’Uganda, il Ruanda, il Burundi e la Tanzania, a sud con lo Zambia e l’Angola, a ovest con l’Oceano Atlantico e la Repubblica del Congo.

Dal 1908 al 1960, questa antica colonia era chiamata Congo belga, come anche « Congo-Léopoldville » fino al 1966, data del cambio di denominazione della capitale in Kinshasa. Dal 1971 al 1997era ufficialmente nota col nome di Zaire.

È il paese francofono più popoloso, avendo una popolazione stimata di 72 milioni di abitanti. Varie centinaia di diverse etnie nere africane formano la popolazione del paese. La sua economia è principalmente del settore primario (agricoltura ed estrazione mineraria). Il paese possiede delle immense risorse naturali. Il francese è la lingua ufficiale e 4 lingue Bantu (kikongo, lingala, tchiluba, swahili) sono riconosciute lingue nazionali.  www.wikipedia.org


Dehon 1
Padre Dehon, fondatore dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù (Dehoniani)

croce dehonianaDifficilissimi sono stati gli inizi (1897) di questa missione a causa del clima micidiale che fece soccombere molti dei primi missionari. Fin dal 1900 vi sono stati impiegati un alto numero di missionari e di mezzi. L’immensa regione affidata ai Dehoniani, oggi è divisa in tre diocesi. Un centinaio (94) sono i Dehoniani presenti e la Congregazione è bene avviata. Numerose sono le vocazioni e questo è anche il frutto del sangue versato, specialmente nel 1964 (rivoluzione dei Simba) quando sono stati uccisi 28 missionari, compreso un vescovo e il nostro venerabile P. Bernardo Longo di cui è introdotta la causa di beatificazione. In quello stesso periodo subì il martirio, in difesa della verginità, Sr. Clementina Anualite Nengapeta, il primo dicembre 1964.


 logoRapporto sullo sviluppo umano della Rep. Dem. del Congo del 2014 delle Nazioni Unite

 

 


 

La presenza dei dehoniani in Africa

Dehoniani in Africa